skip to Main Content
DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA SLOVACCHIA: Parere Di ÚOOÚ SR Sulla Misurazione Della Temperatura Dei Dipendenti E Dei Possibili Visitatori Nei Luoghi Di Lavoro

DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA SLOVACCHIA: Parere di ÚOOÚ SR sulla misurazione della temperatura dei dipendenti e dei possibili visitatori nei luoghi di lavoro

La Dichiarazione EDPB sul trattamento dei dati personali in relazione allo scoppio di COVID-19:

·       Un datore di lavoro può richiedere ai visitatori o al personale di fornire informazioni sanitarie specifiche nel contesto di COVID-19?

L’applicazione del principio di proporzionalità e minimizzazione dei dati è particolarmente importante qui. Il datore di lavoro dovrebbe richiedere solo informazioni sanitarie nella misura consentita dalla legislazione nazionale.

Non vi è dubbio che il trattamento dei dati relativi alla temperatura da parte di un individuo (dati sanitari) rientri nell’ambito dell’articolo 9 del regolamento generale sulla protezione dei dati.

Pertanto, oltre alla normale base giuridica di cui all’articolo 6 del regolamento, l’operatore deve dimostrare che esiste anche un’eccezione ai sensi dell’articolo 9, paragrafo 2, del regolamento.

L’Autorità ritiene che l’art. 9, par. 2 pís. (i) del regolamento:

… il trattamento è necessario per motivi di interesse pubblico nel campo della sanità pubblica, come la protezione contro gravi minacce sanitarie transfrontaliere o garantire un elevato livello di qualità e sicurezza dell’assistenza sanitaria e dei medicinali o dei dispositivi medici, ai sensi del diritto dell’Unione o del diritto degli Stati membri che prevede misure appropriate e specifiche per proteggere i diritti e le libertà dell’interessato, in particolare il segreto professionale;

Solo una misura in questo settore è nota dalle fonti pubblicamente disponibili, vale a dire:

  1. Risoluzione del governo della Repubblica slovacca n. 174 del 27 marzo 2020 sulle misure risultanti dall’incontro del personale addetto alla crisi centrale per la gestione del COVID-19 causato dal virus corona SARS-CoV-2 nel territorio della Repubblica slovacca

Articolo A.5

Il governo slovacco impone all’igienista capo della Repubblica slovacca

  • emettere una misura che raccomanda dal 30 marzo 2020 di misurare la temperatura corporea all’ingresso di ospedali e imprese industriali e imporre linee guida su come misurare la temperatura corporea elevata
  1. Successivamente, sulla base della risoluzione governativa di cui sopra

Guida su come misurare la temperatura corporea e rilevare la temperatura corporea elevata quando si accede a ospedali e aziende industriali

                L’Ufficio desidera evidenziare una parte della linea guida: i dipendenti la cui temperatura è stata rilevata vengono mantenuti contemporaneamente e questo fatto viene riferito alla direzione del luogo di lavoro.

L’operatore deve valutare se rientra nell’ambito di applicazione delle entità coperte da tali misure nazionali.

Prendiamo inoltre atto del parere del Presidente del Comitato sulla Convenzione 108 del Consiglio d’Europa e del Commissario per la protezione dei dati personali del Consiglio d’Europa sui dati personali in relazione alla pandemia di COVID-19:

In tali circostanze, i datori di lavoro potrebbero dover elaborare dati personali o sensibili che normalmente non elaborano (ad esempio dati relativi alla salute); va pertanto ricordato che dovrebbero rispettare i principi di necessità, proporzionalità e responsabilità e dovrebbero anche essere guidati da principi in modo da ridurre al minimo i rischi che tale trattamento potrebbe comportare per i diritti dei lavoratori e le libertà fondamentali, in particolare i loro diritti alla privacy , come sviluppato nella Raccomandazione CM / Rec (2015) 5 sul trattamento dei dati personali nel contesto dell’impiego. In particolare, i datori di lavoro non dovrebbero elaborare dati personali oltre a quanto necessario per identificare i dipendenti potenzialmente esposti.

Sulla base di quanto sopra, vorremmo sottolineare che l’operatore dovrebbe prendere in considerazione l’uso dei mezzi meno invasivi possibili in conformità con il principio di proporzionalità e dovrebbe anche aver cura di proteggere la privacy delle persone interessate. Le misure devono durare fino alla fine della situazione eccezionale.

FONTE: AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA SLOVACCHIA

Back To Top